Image default
Angolo dell'espertoManifestazioni

La selezione dei vini a Radici del Sud

Si è conclusa la selezione dei vini del Sud, con la cerimonia di premiazione dei 60 vini vincitori, al Concorso di Radici del Sud.

L’evento si è svolto da venerdì 26 a domenica 28 febbraio presso il Castello di Sannicandro di Bari, ovviamente rispettando le norme anti Covid.
La cerimonia è stata trasmessa in diretta streaming su tutti i canali social della manifestazione.

Due sono state le giurie composte da esperti del settore, che hanno degustato e valutato alla ceca i 300 vini di ben 150 cantine del Sud Italia.
Hanno decretato un unico premio con un primo, secondo e terzo classificato per ogni batteria di vino e in aggiunta i migliori tre vini biologici del Sud.

Radici del sud
Radici del sud 2021

I giudici hanno inoltre evidenziato come dalle degustazioni sia emersa la grande attitudine di questi vini all’invecchiamento. “La considerazione principale risultata da questi due giorni di confronto è la splendida forma in cui i giudici hanno trovato i vini degustati, considerando che erano stati inviati ancora nel 2020 per l’edizione che doveva svolgersi a giugno – dichiara Nicola Campanile, organizzatore della manifestazione – L’ottima conservazione e un tempo di affinamento più lungo hanno fatto emergere un’evoluzione inaspettata in quasi tutti i vini. Questo a dimostrazione del fatto che sia i bianchi che i rosati del Sud hanno grandi potenzialità per un mercato sempre più pronto al consumo di vini invecchiati”.
L’appuntamento con la prossima edizione di Radici del Sud sarà dal 9 al 14 giugno, dove emergenza permettendo, la manifestazione riprenderà le attività in calendario e si svolgerà come negli anni passati.

Le giurie che hanno valutato i vini.

Giuria 1: Antonio Tomacelli, giornalista – Presidente di giuria; Genny Van Gomez, giornalista; Franco Santini – giornalista; Maurizio Gily – agronomo e divulgatore scientifico; Paolo Frugoni – buyer; Leonardo Palumbo- enologo.
Giuria 2: Maurizio Valeriani – giornalista – Presidente di giuria; Marco Sciarrini – giornalista; Maurizio Gabriele – giornalista; Katarina Andersson – giornalista; Carlotta Salvini – Somelier Fisar; Lino Carparelli – enologo.

VEDI ANCHE  ENO MUNDUS 2022

I Vini Vincitori di Radici del Sud per categorie:

Spumanti Bianchi

1°- Centocamere Bianco, Barone G.R. Macrì, Calabria, 2019
2°- Isotteo, Coppi Casa Vinicola, Puglia, 2018
3°- Spumante Brut, Coppola1971, Sicilia

Spumanti Rose

1°- Neroventuno Spumante Brut, Coppola1971, Sicilia, 2019
2°- Lampyris, Caiaffa Vini, Puglia, 2019, Bio
3°- Animanera, Rossovermiglio, Campania

Falanghina

1°- Falerno Del Massico Dop Bianco, Villa Matilde Avallone, Campania, 2019
2°- Grande Farnia, Iovino Azienda Agricola-Vitivinicola, Campania, 2019
3° Ex Aequo – Nobiles, L’antica Cantina, Puglia, 2019
3° Ex Aequo – Rossovermiglio Falanghina Del Sannio, Rossovermiglio, Campania, 2018

Greco

1°- Calpazio, San Salvatore 1988, Campania, 2019, Bio
2°- Rèfulu, Casa Comerci, Calabria, 2019, Bio
3°- Greco Di Tufo Claudio Quarta, Sanpaolo Di Claudio Quarta Vignaiolo, Campania, 2019

Vermentino

1° Ex Aequo – Contissa, Cantina Trexenta, Sardegna, 2019
1° Ex Aequo – Bianco Smeraldo 2018, Unmaredivino Di Sini Gioacchino, Sardegna, 2018
2°- Capichera, Capichera, Sardegna, 2018
3°- Cala Silente, Cantina Santadi, Sardegna, 2019

Fiano

1°- Fiano Di Avellino Docg, Sanpaolo Di Claudio Quarta Vignaiolo, Campania, 2019
2°- Torre Del Falco Fiano Puglia Igt, Torrevento, Puglia, 2019
3° – Ziopì, Tenuta Massanova, Campania, 2019

Gruppo Misto Vini Bianchi

1°- Funtanafrisca, Fradiles Vitivinicola, Sardegna, 2019
2° Ex Aequo – Verbo Malvasia, Cantina Di Venosa, Basilicata, 2019, Bio
2° Ex Aequo – Minutolo Alture, Cantine Paololeo, Puglia, 2018
2° Ex Aequo – Adènzia Bianco, Baglio Del Cristo Di Campobello, Sicilia, 2019
3° Ex Aequo – Costa Del Mulino Abruzzo Cococciola Doc, Cantina Frentana, Abruzzo, 2019
3° Ex Aequo – Pecorino Pasetti, Pasetti, Abruzzo, 2019

VEDI ANCHE  la Costa Toscana

Rosati Del Sud

1°- Lamezia Doc Rosato, Statti, Calabria, 2019
2°- Terre Di Orazio, Cantine Di Venosa, Basilicata, 2014
3°- Veritas Castel Del Monte Bombino Nero Docg, Torrevento, Puglia, 2019

Gruppo Misto Vini Rossi

1°- Benanti Contrada Cavaliere, Etna Doc Rosso, Benanti, Sicilia, 2018
2°- Etna Rosso Doc, Neri Agricoltura Dell’etna, Sicilia, 2018
3°- Fervore, Terre Di Balbia-Viticoltori In Altomonte, Calabria, 2016, Bio

Montepulciano

1° Ex Aequo – Ritorna – Montepulciano D’abruzzo Doc, Azienda Agricola Giovenzo, Abruzzo, 2018
1° Ex Aequo – Montepulciano D’abruzzo Doc Malandrino, Cataldi Madonna, Abruzzo, 2018
2°- Montepulciano D’abruzzo, Tenuta Tre Gemme, Abruzzo, 2017
3°- Fosso Cancelli, Ciavolich, Abruzzo, 2015

Primitivo

1°- Collezione Privata Cosimo Varvaglione, Varvaglione 1921, Puglia, 2016
2°- Patrunale Collezione Privata, Vinicola Palamà, Puglia, 2016
3°- Busa, Madri Leone, Puglia, 2019

Cannonau

1°- Mamuthone, Giuseppe Sedilesu, Sardegna, 2017, Bio
2°- Nurule, Cantina Dorgali, Sardegna, 2015
3° Ex Aequo – Jankara Cannonau Di Sardegna Doc, Jankara, Sardegna, 2018
3° Ex Aequo – Cannonau Di Sardegna Nero Smeraldo, Unmaredivino Di Sini Gioacchino, Sardegna, 2018

Aglianico

1°- Terra Aspra Aglianico Igp Basilicata, Tenuta Marino, Basilicata, 2013, Bio
2°- Aragona, Cantine Kandea, Puglia, 2013
3°- Forentum D.O.C.G., Vitis In Vulture, Basilicata, 2016

Taurasi (Aglianico)

1°- Taurasi, Boccella Rosa, Campania, 2015
2°- Horus Taurasi Riserva Docg, Canonico & Santoli, Campania, 2015
3°- Pentamerone, Cantine Delite, Campania, 2015, Bio

Vino Bio

1°- Mamuthone, Giuseppe Sedilesu, Sardegna, 2017, Bio
2°- Fervore, Terre Di Balbia-Viticoltori In Altomonte, Calabria, 2016, Bio
3°- Terra Aspra Aglianico Igp Basilicata, Tenuta Marino, Basilicata, 2013, Bio

VEDI ANCHE  ITALIAN TASTE SUMMIT 2022 B2B

 

Post simili

Vino Primitivo di Manduria dolce

sergio

Barletta Trani Andria e Castel del Monte

Fabio

Infinito wine festival: la riscoperta dei valori che contano

Eno

Per una settimana i vitigni autoctoni italiani in scena in California

Eno

La vita in cantina Bastianelli: come creare eventi e vederli decollare

Dafne Perticarini

ANTEPRIMA AMARONE 2011

Eno

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More