Image default
Angolo dell'esperto

Daniele Marziali un piccolo fornaio anarchico

Daniele Marziali e il suo piccolo forno anarchico

Incontrare realmente chi si conosce virtualmente da oltre 20 anni, fa un certo effetto.

Ci siamo conosciuti in rete grazie alla sua generosità e alla volontà di aiutare chi era in difficoltà durante il terremoto del 1997, quando corse in aiuto delle popolazioni di Marche e Umbria , fornendo gratuitamente il pane che produceva nel vecchio forno di famiglia di Morciano di Romagna.

Quello fu il nostro primo incontro virtuale, poi da li sono seguiti solo una serie di scambi via social fino alla scorsa estate, dove abbiamo deciso che era giunto il momento di conoscerci di persona.

La terra di Romagna è nota per la sua accoglienza e Daniele ne è l’esempio lampante.

Chi è questo fornaio anarchico  e cosa lo a reso celebre?

Daniele Marziali fornaio anarchico

Daniele nasce come fornaio grazie all’esperienza del forno di famiglia;  li inizia ad apprendere l’arte bianca e i suoi segreti grazie a notti passate davanti una impastatrice e sonni persi, un ragazzo tenuto sveglio grazie a qualche ceffone del padre che, soprattutto d’estate, sarebbe voluto  andare a fare baldoria con gli amici.
L’esperienza da fornaio trasmessa da padre in figlio si trasforma in vera passione per i prodotti che per Daniele veicolano un atto rivoluzionario: non utilizza ingredienti artificiali o altro che non provenga dal territorio e dalla natura. Per lui la produzione manuale è un vero atto di erotismo enogastronomico, fondere e creare nuovi prodotti attraverso le sue mani è pura alchimia. Immaginate la produzione della ciambella romagnola, nata in un andirivieni tra pasta e mani, come vediamo fare da certe donne felliniane, e il gioco è fatto.

VEDI ANCHE  Vino Gutturnio superiore DOC

Biscotti, pane e dolci tradizionali, prodotti  con farine di farro o con l’aggiunta di Sangiovese locale.

Nel corso del tempo la fama di Daniele cresce e lui diventa uno dei portavoce della gioia di vivere romagnola. In tantissimi eventi in giro per lo Stivale, egli rappresenta le tradizioni e l’accoglienza tipica della sua terra, creando momenti di condivisione e divertimento attraverso i suoi prodotti.

Chi lo ha incontrato di persona sicuramente sarà stato catturato dalla sua crema Enorotica che si può degustare soltanto succhiandola dal dito o, se si è in coppia, dalla spalla della propria amata.

Crema Enorotica
Crema Enorotica

Altro prodotto da lui rivisitato è Bustreng, dolce che nasce dal recupero del pane raffermo e dei prodotti agricoli che rimanevano a disposizione delle massaie per creare un dolce da festa.

Nelle etichette dei suoi biscotti al farro , al cioccolato e al sangiovese, trovi scritta questa bellissima frase: un morso, un sorso, un bacio finché restano solo i baci.

Daniele ora è tornato nella sua Saludecio e  ha risistemato il piccolo forno sotto casa, ricominciando a produrre il “poco ma buonissimo”: pane a lievitazione naturale con farine tipo 1 e tipo 2, i biscotti impastati con il Sangiovese, i dolci tradizionali come la ciambella romagnola, il Bustrengo e altri prodotti tra cui l’immancabile crema Enorotica.

Davanti al suo forno ha un tavolo con vista sulla piccola vigna che amorevolmente coltiva, grazie all’aiuto dei suoi figli, trasmettendo loro l’amore per la terra. Intorno a quel tavolo finalmente ci siamo incontrati e goduti insieme una  bottiglia della sua cantina privata, il suo pane con il salame e la sua storia, raccontataci con passione e amore, ricordando i tempi passati, le amicizie in comune e l’amore per le cose buone.

VEDI ANCHE  Formaggio di fossa di Sogliano DOP

Piccolo forno Marziali

 

Sergio Cintioli

 

 

Post simili

Formaggio di fossa di Sogliano DOP

Fabio

Savoiardi

Fabio

UN BISCOTTO PROPRIO BUONO

sergio

Vino Gutturnio superiore DOC

Fabio

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More